Charlie Recalcati e Pierluigi Marzorati, storiche bandiere della Pallacanestro Cantù, hanno scelto di passare l’Epifania con i piccoli pazienti della Casa Pediatrica. Gli over del Maxi Basket Milano hanno portato con loro doni, magliette sportive, palloni da basket, giocattoli e dolciumi che hanno rallegrato la giornata dei giovani degenti della struttura diretta dal Professor Luca Bernardo. Un momento per stare insieme ma anche l’occasione per soffermarsi sull’importanza dello sport come valore educativo e strumento utile per affrontare, non solo dal punto di vista clinico, la battaglia contro le patologie. Come conferma Don Mario Zaninelli, una delle grandi anime della MaxiBasket: «C’è grande curiosità e grande voglia da parte dei mie compagni di avventura di dare il loro contributo come insegnanti, e non mi riferisco solamente alla palla a spicchi». L’iniziativa «non resterà un isolato cammeo ma l’inizio di una collaborazione fruttifera – continua Don Mario – che vogliamo continuare attraverso la creazione di un mini campo di basket. Strumento che ci consentirà di alternarci come insegnanti e di ricevere la più bella moneta di scambio, i sorrisi dei piccoli pazienti».
Una notizia accolta con grande entusiasmo da tutti i presenti e che andrà ad arricchire l’offerta sanitaria della Casa Pediatrica. “Lo sport come rispetto delle regole, come cultura dell’impegno e dell’incontro con gli altri, come valore educativo che ci spinge ad andare oltre i nostri limiti – spiega il Professor Luca Bernardo – noi in Casa Pediatrica crediamo fortemente in questa collaborazione, certi dei riscontri positivi che potrà avere sullo stato di salute e sulle motivazioni dei nostri pazienti. Lo sport in questa struttura e nel nuovo centro di Coordinamento Nazionale Cyberbullismo sarà sempre in primo piano e al centro dei percorsi di recupero”.