food-healthy-morning-cereals

Alla base della salute di un bambino e di un adolescente c’è una alimentazione corretta ed adeguata alla quale il Nutrizionista, attraverso la sensibilizzazione di tutta la famiglia, deve indirizzarlo. Cosi come deve evidenziare i rischi derivanti da una eccessiva sedentarietà e sollecitare la pratica, non sporadica, di attività fisico-sportiva.

L’ambulatorio di Nutrizione Pediatrica (0-17anni) si propone l’obiettivo di prevenire e trattare i problemi di salute legati all’alimentazione, garantendo ad ogni paziente un intervento nutrizionale efficace. L’ambulatorio opera trasversalmente nei campi della medicina che necessitano di interventi nutrizionali specifici: dal trattamento del sovrappeso e dell’obesità, a quello dei disturbi del comportamento alimentare, delle allergie alimentari ecc., con un’attività finalizzata non solo al trattamento nutrizionale, ma anche al raggiungimento del benessere psicosociale del bambino e dell’adolescente. L’attività viene rivolta anche ai più piccoli, consigliando quando iniziare il divezzamento, con quali alimenti e le diete più opportune. Si svolge attività di promozione della salute e di prevenzione delle malattie da errate abitudini alimentari. 

Sovrappeso ed obesità

L’obesità infantile è oggi una delle grandi emergenze sanitarie dei paesi ad alto sviluppo e l’Italia detiene, purtroppo, il primato negativo europeo di bambini e adolescenti con eccesso di peso. Sappiamo ormai bene che l’eccesso ponderale determina nel bambino e nell’adolescente una serie di gravi problematiche, sia fisiche che psicologiche, destinate ad accompagnarlo, aggravandosi, anche nell’età adulta. E sappiamo altrettanto bene come siano basse le possibilità di risoluzione e recupero di una situazione di obesità, tanto che la maggior parte degli adolescenti obesi è oggi destinato a diventare un adulto obeso. Appare evidente, quindi, l’importanza di una accurata e capillare cura e prevenzione, sia primaria, da effettuare su tutta la popolazione, sia sui soggetti a rischio che oggi possiamo ben identificare e riconoscere. La prevenzione costituisce l’approccio con il miglior rapporto costo-beneficio per il controllo dell’obesità in età pediatrica e, nel futuro, dell’età adulta

Allergia alimentare in età pediatrica

Come ogni atto medico anche la prescrizione di una dieta di eliminazione presenta dei possibili rischi, tra questi il deficit nutrizionale è sicuramente uno dei più rilevanti per le significative conseguenze a medio e lungo termine per la salute del bambino. Per questo è importante determinare i bisogni nutrizionali di ogni bambino e concepire un piano per incontrare questi bisogni nel contesto di una dieta priva di allergeni.

I bambini che fanno diete di eliminazione sono potenzialmente in qualche misura a rischio nutrizionale e la linea guida NIAID (National Institute of Allergy and Infectious Diseases) sulle allergie alimentari raccomanda un controllo nutrizionale per tutti i bambini con allergie alimentari.

Gli obiettivi di intervento nutrizionale nei pazienti sono:

  • prevenire reazioni allergiche
  • assicurare un’adeguata crescita e sviluppo
  • riconoscere e trattare la malnutrizione.

Divezzamento

Con il termine “divezzamento” si intende la graduale introduzione nella dieta di alimenti non lattei: cereali, vegetali, latticini, frutta, carne, pesce, uova. La necessità di introdurre cibi diversi dal latte materno risiede nel fatto che, dopo i 6 mesi di vita, i fabbisogni nutrizionali non vengono soddisfatti completamente dal solo latte materno o da quello di formula.

La finalità primaria del divezzamento è quella di aumentare sia la densità calorica, sia l’apporto di micronutrienti considerati limitanti per la crescita (quali zinco e ferro), sia l’apporto di proteine di elevato valore biologico e di acidi grassi essenziali.

Una condizione necessaria affinché il bambino mangi in modo equilibrato e corretto è che lo faccia possibilmente con i genitori. La nutrizionista si trova nella condizione di poter intervenire sulla famiglia e di correggere i lori errori alimentari.