Non solo un reparto, ma una vera e propria ‘Casa’ per accogliere i pazienti più piccoli e le loro famiglie. La Casa Pediatrica, inaugurata quest’oggi all’Ospedale Fatebenefratelli di Milano, si è presentata a giornalisti, istituzioni, operatori del terzo settore e tutti gli amici e gli artisti che hanno contribuito affinché la struttura diventasse realtà.
Presenti anche Roberto Maroni, Presidente di Regione Lombardia, e Giuliano Pisapia, Sindaco di Milano, che hanno voluto toccare in prima persona le opportunità che la Casa Pediatrica offre.

La Casa Pediatrica è un gioiello nel cuore di Milano – ha affermato il Presidente Marioni – un esempio di collaborazione tra pubblico e privato no profit che funziona. In un momento di crisi economica, il rischio è che il potenziamento delle strutture sociosanitarie non riesca più a dare i risultati attesi, ma come Regione Lombardia abbiamo deciso di investire”.

Un grazie non può poi andare a tutti i benefattori che con donazioni di tempo, denaro, materiali e arredi, hanno aiutato a realizzare la struttura. “In questa nostra regione c’è qualcosa che non c’è dalle altre parti – ha proseguito Maroni – abbiamo una straordinaria unione tra il pubblico, il privato e il sociale, inteso come volontariato, come no profit, come la voglia di fare senza chiedere nulla in cambio se non la soddisfazione di sapere di aver dato il proprio aiuto. Questa è la componente vitale e fondamentale che abbiamo qui in Lombardia e che fa del nostro sistema sociosanitario un’eccellenza non solo italiana ma europea”.

Soddisfatto anche il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che ha potuto visitare le nuove strutture all’avanguardia sia da un punto di vista tecnologico, che, soprattutto, per l’attenzione che conferiscono alla persona o alla famiglia”.

Un bambino malato, rimane un bambino prima che un paziente – ha spiegato il primo cittadino – il ricovero, le degenze, per i più piccoli possono essere traumatiche e faticose. Ecco perché questa nuova struttura ha un valore inestimabile. Qui i bambini potranno sentire tutto il calore di una vera e propria casa. Un ospedale a misura di bambino aiuta a far sentire meno la malattia e questo è il primo passo per una guarigione più veloce”.

Un approccio alla cura innovativo, che permette così ai più piccoli e alle loro famiglie di poter guardare al futuro con ottimismo: “La Casa Pediatrica del Fatebenefratelli promuove le stanze come spazi d’arte e di benessere in grado di promuovere il benessere complessivo del bambino, a livello anche emotivo – ha aggiunto Pisapia – l’impegno e la professionalità dei medici, degli infermieri, di tutto il personale sanitario e dei volontari mi rende orgoglioso. E’ incredibile vedere come tutta la città, persone note e meno note, abbiano partecipato alla realizzazione e al completamento di questo luogo. Milano ha un cuore grande, che si allarga a dismisura quando a usufruire dei benefici sono i bambini”.

In tanti hanno creduto nella Casa Pediatrica: un sentimento di affetto e fiducia che ora il team diretto da Luca Bernardo vuole confermare con cure e assistenze all’altezza delle aspettative.