Per tre giorni il sito di Expo diventerà un villaggio olimpico per giovanissimi atleti. Dal 30 giugno al 2 luglio, infatti, 2800 giovani si ritroveranno al Parco Experience di Rho-Pero. Nell’ex sito Expo si terrà la prima edizione delle Olimpiadi degli oratori: per l’occasione, la cittadella che nel 2015 ha ospitato l’Esposizione universale di Milano si trasformerà in un vero e proprio “villaggio olimpico”, dove 2800 giovani provenienti da cento oratori della Lombardia alloggeranno per tre giorni. I ragazzi si cimenteranno in 13 attività sportive, oltre ad alcune discipline paraolimpiche, nei campi sportivi attrezzati dalle Federazioni del Coni.


All’interno di questa importante manifestazione anche la Casa Pediatrica dell’ASST Fatebenefratelli-Sacco di Milano, in collaborazione con Regione Lombardia, Carabinieri Milano e Pepita Onlus organizza dei momenti di confronto all’interno dell’appuntamento “Centro Nazionale sul Disagio Adolescenziale”.

Sabato 1 luglio, infatti, il professor Luca Bernardo, il Capitano Giovanni Colletti e la psicoterapeuta Francesca Maisano assieme a Paolo Picchio e Ivano Zoppi, presidente di Pepita Onlus, prenderanno parte in mattinata a due moduli di confronto con i ragazzi e famiglie sulle tematiche del disagio adolescenziale e dei percorsi messi in atto per tutelare i più giovani.

“Il bullismo non guarda in faccia nessuno e cancella i colori dalle vostre vite – commenta il professore Luca Bernardo – per questo è fondamentale riuscire a costruire, tutti insieme, famiglie come addetti ai lavori,  un patto educativo per evitare che le conseguenze dei bullismi sfocino in patologie. Lo sport può essere un elemento positivo di affermazione del concetto di squadra e non deve mai diventare sopraffazione dell’altro. E’ importante parlare con i ragazzi ed educarli al rispetto del prossimo”.

Domenica 2 luglio, inoltre, dalle 10 alle 11, toccherà, a Gabrielle Fellus, istruttore di Krav Maga IKMF livello E1, che illustrerà i percorsi di autostima e autodifesa promossi anche all’interno della palestra della Casa Pediatrica.

Il programma della manifestazione, che prevede una cerimonia di apertura con l’accensione della “fiaccola olimpica” e la premiazione finale, si basa proprio sul valore dello sport, che in età adolescenziale ricopre un ruolo cruciale per la crescita dei ragazzi.

Più dettagli sul sito www.experiencemilano.it